Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2011

Gratisfaction

Sì lo so,avrei dovuto aggiornare da un bel po’ di tempo ma ho avuto da fare.Ora sono qua,quindi non lamentatevi.

Bon! Che dirvi di sto mese.

Partiamo dal fatto che é uscito il nuovo cd degli Strokes.A me piace parecchio,é decisamente amabile e si ascolta con molta facilità.A parte la ipersputtanatissima Undercover of darkness sono belle un po’ tutte,io amo alla follia Call me back,Metabolism,Taken for a fool e Two kind of happiness.Ebbravi gli Strokes.

Telefilm.Fringe si sta rivelando una figata bellissima,attendo con ansia le ultime tre puntate.E’ finito Californication,stagione inutilissima,si salvano le prime puntate che sono state parecchio divertenti,poi tutto il resto é noia.Bah,speriamo che finisca decentemente sta seria e che la prossima stagione sia l’ultima,ormai non c’é più nient’altro da dire.Altra pessima notizia,la 5a di Mad Men invece di iniziare quest’anno slitta al 2012.Fanculo dirigenti della AMC.

Eventi mondani (e beh ormai non sono più locali.Che gioia nello scriverlo,nessuno potrà mai capirlo) : nelle ultime settimane sono diventato un habitué del mitico Pompi,ormai ci vado tipo una volta alla settimana o per i dolci (provati tutti i tiramisù,ora devo provare tutte le restanti coppe gelato varie,che sono all’incirca millemila) o per l’aperitivo,dove mi sono fatto riconoscere riempendo piatti che strabordavano di cibo,facendo anche più e più viaggi al buffet ma STI CAZZI tanto qua non mi caga nessuno e come disse Platone “Tanto sta pagato”.

Tra gli incontri impossibili del mese si segnala questo.

Qualche settimana fa si decide di andare a vedere Il cigno nero (film che io ho recensito con un significativo MAH). Bene,diluviava,in più si fa tardi e decidiamo di andare allo spettacolo delle 22.30 invece di quello delle 20.30.Sbagliamo fermata del bus e arriviamo al capolinea,ossia stazione Tiburtina.Ci avviciniamo verso il bus che ci avrebbe poi scarrozzato al cinema,saliamo e io vedo davanti al sedile del conducente del bus una figura oscura che si aggirava nei paraggi.Qua a Roma i controllori dei bus hanno tutti un giubotto più o meno lungo blu,vedendo che sto soggetto aveva la stessa cosa mi dico “Mah sarà il tizio che guida”,al che io dico:

-Scusi,questo bus ci porta nella zona vicino al cinema?

Si gira,noto prima che é na persona di colore,sesso imprecisato fin quando non inizia ad urlare e scopro che é una donna (non l’avrei mai detto) :

-SIIIII! IL BUS LO GUIDO IO! VI PORTO IO OGGI! SIIIIII!

Come inizia ad urlare io chiaramente scappo dal bus e mi rintano in un altro dove sono sicuro che ci sia un conducente effettivo e soprattutto normale .Qualche minuto dopo scopro che la tizia del bus in realtà era na barbona che si era introdotta nella cabina del conducente non si sa come,aveva imparato ad accendere tutte le luci del bus,a chiudere le porte e anche a farlo partire in moto.Inutili i tentativi di farla scendere dal bus da parte di tutti i controllori della stazione,di tre carabinieri e anche di due alpini che non si sa bene per quale motivo fossero lì e come potessero risolvere la faccenda,ma tant’é.Si saranno detti “Meh visto che stiamo”.

Altri incontri atroci,na domenica su via condotti ho beccato quello stronzo maledetto di merda essere inutile nonchè nano da giardino (Marco Carta,ndr.) che si aggirava in centro con l unico esemplare vivente (in quanto tutte,tutte,TUTTE gnocche) di Milf cesso inguardabile.Ho provato ad insultarlo ma é stato inutile.L’altra mattina invece ho fatto il viaggio in bus con il Mago Zurlì,e se non era lui era un sosia o un clone perchè erano uguali proprio.Insieme da buoni anziani ultraottantenni ci siamo lamentati del ritardo dei mezzi,che fanno cagare,che “non si può andare avanti così,qua io pago e non funziona un cazzo”,concludendo il tutto con “E’ colpa del governo.E dell’euro.”

Ormai sono un anziano a tutti gli effetti.

Bene,spero di aggiornare appena possibile e ho tempo.

Baci a tutti -no,non é vero.

Annunci

Read Full Post »