Feeds:
Articoli
Commenti

Gratisfaction

Sì lo so,avrei dovuto aggiornare da un bel po’ di tempo ma ho avuto da fare.Ora sono qua,quindi non lamentatevi.

Bon! Che dirvi di sto mese.

Partiamo dal fatto che é uscito il nuovo cd degli Strokes.A me piace parecchio,é decisamente amabile e si ascolta con molta facilità.A parte la ipersputtanatissima Undercover of darkness sono belle un po’ tutte,io amo alla follia Call me back,Metabolism,Taken for a fool e Two kind of happiness.Ebbravi gli Strokes.

Telefilm.Fringe si sta rivelando una figata bellissima,attendo con ansia le ultime tre puntate.E’ finito Californication,stagione inutilissima,si salvano le prime puntate che sono state parecchio divertenti,poi tutto il resto é noia.Bah,speriamo che finisca decentemente sta seria e che la prossima stagione sia l’ultima,ormai non c’é più nient’altro da dire.Altra pessima notizia,la 5a di Mad Men invece di iniziare quest’anno slitta al 2012.Fanculo dirigenti della AMC.

Eventi mondani (e beh ormai non sono più locali.Che gioia nello scriverlo,nessuno potrà mai capirlo) : nelle ultime settimane sono diventato un habitué del mitico Pompi,ormai ci vado tipo una volta alla settimana o per i dolci (provati tutti i tiramisù,ora devo provare tutte le restanti coppe gelato varie,che sono all’incirca millemila) o per l’aperitivo,dove mi sono fatto riconoscere riempendo piatti che strabordavano di cibo,facendo anche più e più viaggi al buffet ma STI CAZZI tanto qua non mi caga nessuno e come disse Platone “Tanto sta pagato”.

Tra gli incontri impossibili del mese si segnala questo.

Qualche settimana fa si decide di andare a vedere Il cigno nero (film che io ho recensito con un significativo MAH). Bene,diluviava,in più si fa tardi e decidiamo di andare allo spettacolo delle 22.30 invece di quello delle 20.30.Sbagliamo fermata del bus e arriviamo al capolinea,ossia stazione Tiburtina.Ci avviciniamo verso il bus che ci avrebbe poi scarrozzato al cinema,saliamo e io vedo davanti al sedile del conducente del bus una figura oscura che si aggirava nei paraggi.Qua a Roma i controllori dei bus hanno tutti un giubotto più o meno lungo blu,vedendo che sto soggetto aveva la stessa cosa mi dico “Mah sarà il tizio che guida”,al che io dico:

-Scusi,questo bus ci porta nella zona vicino al cinema?

Si gira,noto prima che é na persona di colore,sesso imprecisato fin quando non inizia ad urlare e scopro che é una donna (non l’avrei mai detto) :

-SIIIII! IL BUS LO GUIDO IO! VI PORTO IO OGGI! SIIIIII!

Come inizia ad urlare io chiaramente scappo dal bus e mi rintano in un altro dove sono sicuro che ci sia un conducente effettivo e soprattutto normale .Qualche minuto dopo scopro che la tizia del bus in realtà era na barbona che si era introdotta nella cabina del conducente non si sa come,aveva imparato ad accendere tutte le luci del bus,a chiudere le porte e anche a farlo partire in moto.Inutili i tentativi di farla scendere dal bus da parte di tutti i controllori della stazione,di tre carabinieri e anche di due alpini che non si sa bene per quale motivo fossero lì e come potessero risolvere la faccenda,ma tant’é.Si saranno detti “Meh visto che stiamo”.

Altri incontri atroci,na domenica su via condotti ho beccato quello stronzo maledetto di merda essere inutile nonchè nano da giardino (Marco Carta,ndr.) che si aggirava in centro con l unico esemplare vivente (in quanto tutte,tutte,TUTTE gnocche) di Milf cesso inguardabile.Ho provato ad insultarlo ma é stato inutile.L’altra mattina invece ho fatto il viaggio in bus con il Mago Zurlì,e se non era lui era un sosia o un clone perchè erano uguali proprio.Insieme da buoni anziani ultraottantenni ci siamo lamentati del ritardo dei mezzi,che fanno cagare,che “non si può andare avanti così,qua io pago e non funziona un cazzo”,concludendo il tutto con “E’ colpa del governo.E dell’euro.”

Ormai sono un anziano a tutti gli effetti.

Bene,spero di aggiornare appena possibile e ho tempo.

Baci a tutti -no,non é vero.

Annunci

Undercover of darkness

Ciao.

Vediamo di aggiornare un po’ sto blog và.Credo che inizierò subito parlando della mia sempre più disperata situazione con quelli del piano di sopra.

La cosa qua é veramente drammatica.Io non ne posso più.I nani maledetti dimmerda qua piangono in continuazione.Ma SEMPRE,TUTTO IL GIORNO.E NON E’ POSSIBILE.Ma poi non é che si limitano a piangere e basta,no,lo fanno in maniera disperata proprio,letteralmente per ORE,e la cosa disarmante é che i genitori li IGNORANO TOTALMENTE.Non é che cercano di calmarli,o di zittirli,o di spaccargli na sedia sul naso…li tramortisci,ok,ma almeno poi stanno zitti.NO: li lasciano al loro triste destino.Che poi ricade anche su di me visto che la mia stanza é esattamente sotto la loro.

Episodio drammaticissimo qualche notte fa.Io avevo già puntato la sveglia verso le 6.30 (solitamente la punto verso le 7,ndr.) che in mattinata era previsto lo sciopero dei mezzi,quindi alla fine avevo preventivato di svegliarmi un po’ prima.Ma non avevo decisamente considerato di svegliarmi invece alle 4.30 dico QUATTRO E MEZZA perchè in quest’ora sto stronzetto aveva deciso per motivi tutti suoi di piangere e disperarsi SGUAIATAMENTE.E non é che si é limitato giusto na decina di minuti,NO: é stato a lamentarsi e ad urlare FINO ALLE SEI e se qualcuno si chiede “vabbè,ma i genitori?” la risposta é  : DORMIVANO BEATAMENTE E IN PIU’ L’HANNO ATROCEMENTE IGNORATO.

Cioè,ma come cazzo si fa! Hai un figlio che rompe le palle alle 4.30 fino alle 6 e lo lasci così? E che poi soprattutto sveglia ME? Ma boh,io non lo so.Chiaramente non ho dormito un cazzo poi,tutta na tirata e vaffanculo.Quando rientro poi da lavoro nel pomeriggio mi dico “Mah quasi quasi mi butto sul letto,leggo un po’ così mi viene sonno e recupero”.

IL CAZZO! Tempo 10 minuti esatti che sono sul letto e sto cagacazzo attacca di nuovo a piangere.

lui: Waaaaaaaaaaaaaa!

*ignorato,riattacca* : Waaaaaaaaaaaa!

*essendo ancora ignorato,insiste* : WAAAAAAAAAAA.

*insiste con nonchalance proprio lo stronzo e si lancia per il rush finale* : WAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!! ç____ç!!!!! AAAAAHIAAAAAAAA!!

Al che a sto punto la madre sbotta proprio e parte un commovente:

AHIA UN CAZZO! PORCODDIO VAFFANCULO VA’ !

Finalmente e anche chiaramente dopo sta perla tace.Chiaramente non ho più dormito.

Ma poi,credo che abbia anche un qualche tipo di disturbo bipolare,che poco fa é entrato il padre ed é esploso con un: AAAAAH,PAAAAAPIIII! per poi ritornare a piangere 10 secondi dopo.Atrocemente insopportabile.

Breve aggiornamento,la vecchiazza che si é lanciata l’altra volta la becco ogni tanto e ci salutiamo ormai come amici di vecchia data.Per il resto niente di che,tranne sta cosa.

Sarò io che sono particolarmente sfigato,o che attiro gente del genere,non lo so,ma sul secondo bus che prendo per rientrare a casa becco SOLO gente strana.Ma davvero eh,mi guardo intorno e vedo facce strane,capelli sconvolti,espressioni stralunate che spesso mi fanno pensare “Oddio ma dove sono capitato” perchè se decido di voltarmi dall’altra parte becco sempre e SOLO altra gente allucinante e allucinata.Almeno na cosa buona sta cosa la fa,sono botte di autostima enormi perchè mi dico “Ammazza ma qua sono il più bello e il meglio tra tutti olè olè” .Che detto da me poi magari é davvero tutto dire e vi lascio immaginare che personaggi becco,di solito il più normale parla da solo.

Meh mi son rotto di scrivere,basta và.Alla prossima.

 

 

 

This charming man

Il solito saluto ai miei soliti lettori.

Oggi domenica 06/02/2011 mi sento particolarmente di buon umore,quindi aggiorniamo.Sarà che ho iniziato la giornata comprando da quella che molto probabilmente sarà la mia libreria preferita,ossia Borri Books a Termini,Pulp del mio Bukowski e Rabbia del caro e buon Palahniuk,sarà che oggi qua a Roma é stata una giornata splendida e sembrava di essere in piena primavera,ma mi sento particolarmente di buon umore -evento atroce- quindi aggiorniamo.

Vi dirò.La mia vita romana qua per ora procede benissimo,più si va avanti meno mi manca la tristezza locale di Putignano.Non so come spiegarlo,ma é una sensazione atrocemente amabile.

Tuttavia cambiamo zona ma la situazione purtroppo é sempre la stessa.Mi spiego.

Sono partito lasciando con estrema gioia i terribili piccoli rompipalle del piano di sopra che mi hanno letteralmente rovinato negli ultimi 4 anni.

Ebbene.

Arrivato qua devo purtroppo constatare che anche qui al piano di sopra ho beccato UNA FAMIGLIA GIOVANE CON ALTRETTANTO GIOVANE PROLE DI NANI MALEDETTI E ROMPIPALLE,CHE CORRE E URLA PER CASA.

Non é possibile.Veramente ehi,non si può.Ma il tono di voce di sti piccoli cagacazzo é praticamente UGUALE a quello del piccolo neanderthal di Putignano,é allucinante.In più c’é da dire che anche qua i miei tentativi di fare colpo sulle Milf romane falliscono amabilmente e tanto per cambiare becco le vecchiazze che o alla fermata del bus o anche per strada mi fanno i sorrisini.Cioè,questa é sfiga.

In più vi racconto un paio di vicende romane -visto che per ora abbiamo felicemente abbandonato quelle locali.

Giovedì 27 si va a un multisala vicino Termini a vedere Vallanzasca -che tra l’altro mi é piaciuto parecchio ndr. Alle 22.30 finisce,si cena velocemente al Mc e poi si rientra a casa.Ricordavo che dalle 21.30 in poi il servizio tram -cioè quello che mi porta quasi vicino casa- veniva sospeso e al suo posto c’era il bus,quindi mi metto come un pirla ad aspettarlo vicino alla fermata per un quarto d’ora.Dopo un po’ mi accorgo con estrema gioia che in realtà il tram C’ERA quindi corro letteralmente a prenderlo con uno scatto da fare invidia a qualsiasi atleta olimpionico e con molto culo ce la faccio.Ricordavo che una volta giunto alla mia fermata passava comunque il bus che mi avrebbe portato quasi sotto casa,ma una volta arrivato là verso le 23.30 dopo aver aspettato ed essere invecchiato di qualche secolo mi accorgo che non passa un cazzo.Preso dalla disperazione perchè non sapevo cosa fare mi viene in mente l’unica opzione disperata possibile: rientrare A PIEDI,dalla Prenestina,che é praticamente un vialone ENORME,ENORME.

Esperienza atroce,si parla di chilometri e chilometri a piedi in una zona che non é esattamente centrale e popolatissima.Io avevo un passo da fare invidia a un qualsiasi maratoneta -spinto dal “Oh qua prima arrivo meglio é” e il “Io di stare qua non mi fido mica”- e la cosa che mi ha lasciato perplesso é stata che mentre io battevo il record mondiale di corsa su strada ho fatto non uno bensì due incontri galanti,ossia con due prostitute che per motivi che ignoro totalmente mi hanno entrambe guardato non male,ma MALEMALEMALE.In più,altro incontro di classe:in una stazione di servizio ho beccato 3 volanti di polizia che arrestavano un tizio.Uagnù,questa é la bella vita romana.Rientro a casa verso 00.20 con record mondiale,che tuttavia batto dopo soli 3 giorni visto che la domenica successiva,memore della maratona sulla Prenestina decido di rientrare a casa mooolto prima,verso le 20.30.Ma siccome quando si parla di me la sfiga é perennemente dietro l’angolo,anche qua aspetto anni la fermata di un bus che non arriverà MAI e di nuovo maratona a piedi,stavolta ci metto giusto 25 minuti.Bolt mi fa na sonora pippa.

Nella giornata di venerdì 4/02 avendo con mia somma gioia il pomeriggio libero decido di passarlo buttato in un parco vicino casa.Passo da un bar vicino,mi prendo na birra,sparo gli Smiths a palla e mi lancio proprio su una panchina alla barbone’s way.Miei cari,é stata un’esperienza mistica.Ho passato qualche ora a fissare il cielo,ad amare The boy with the thorn in his side,a tracannare la mia Heineken e mi sono letteralmente sentito in pace con il mondo.Ogni tanto mi sono messo a fissare chi passava,chi faceva jogging,chi portava a pascolare per i prati il cane,o i figli,o la dolce metà,poi a scrivere cose che nessuno leggerà mai,e per 5 ridottissimi e sopravvalutati secondi mi sono sentito molto ma moooolto alla lontana come il mio adorato Charles B. ,che notoriamente amava passare così le giornate o a lavorare il meno possibile.Da qua decido di andarmene,e senza che me ne renda conto prendo i mezzi e arrivo nel posto più improbabile di tutti.

ALL’AUCHAN.

Non chiedetemi il perché.E non ero per niente sbronzo per di più.

E comunque qua la poesia romana si spreca proprio,massimo momento di bellezza qualche giorno fa che becco na coppia di fidanzatini sulla 4oina,due tizi raffinati che scoppiavano proprio d’amore ed eleganza.Dopo che cincischiano un po’ tra loro e si mollano qualche soave tenerezza,lui carico di pathos si allontana da lei e decide di salutarla dedicandole un affettuosissimo addio.

“Ahò,ma vattela a a pijà nder culo! Ciao amore!”

Secondo me da grandi un po’ tutti speriamo di diventare così -io su tutti.

E con questo chiudo e annatevela a pijà nder culo pure voi.Ciao amori.

Olè.

Solito saluto ai miei affezionati lettori -cioè quei pochi fedelissimi che mi seguono sempre,sappiate che vi voglio bene.

Questo post sarà leggermente diverso dal solito,farò una cosa che di solito non amo fare,preferisco che i cazzi miei restino appunto miei o al massimo ai pochi intimi.Tuttavia sono troppo contento della cosa,per cui sorbitevi sta robbbba.

Diciamo che nelle due ultime settimane sono cambiate un po’ di cose.Sinceramente all’inizio non pensavo affatto che tutto questo potesse accadere,é successo TUTTO nel giro di poco tempo e mi ha lasciato veramente spiazzato.Tuttavia era una cosa a cui pensavo da tempo ormai (si parla di un annetto e mezzo và) e ci tenevo davvero tanto che accadesse.Qualcuno si chiederà “Vabbè ma che cazzo è sta roba mò” ,altri diranno “Ma a me non frega comunque un cazzo” e là io direi “Vabbé cazzo leggi a fare allora”,altri ancora diranno “Vabbè,io intanto mi vedo qualche video di Gianni Drudi”,qualcuno,anzi no,UNO e per di più VECCHIO andrà a mignotte minorenni -QUANTO CAZZO SIAMO MESSI MALE PORCA PUTTANA,LASCIATEMELO DIRE-  ma il punto di tutto sto posto é questo.

Mi sono trasferito.

A Roma.

Ed é vero.

Vi spiegherò in breve come sono andate le cose.

Accadono tutti insieme (e non era mai successo prima) e in breve tempo una serie di motivi che mi spingono a prendere sul serio la cosa soprattutto grazie ad alcune persone (che leggeranno,già sanno,e non smetterò mai di dire grazie ad entrambi) ,come rientro da Berlino inizio a mandare curriculum in giro (é il 7/01) ,nei primi 3 giorni me mando tra i 160 e 170 dicendomi “Checcazzo,uno uno risponderà”.Da sto momento in poi inizierà tutto,e tutto in fretta.

Martedì 11 vengo contattato da un’azienda che accetta il mio curriculum si fissa colloquio per il giorno dopo e io non so che fare la sera stessa caffè con Ivano a cui spiego tutto e mi dice “Mò dobbiamo andare a prendere il biglietto” corro a fare il biglietto a mezzanotte parto alle 6 sono qua mi preparo alle 16 colloquio racconto una marea di cagate tuttavia va bene e faccio una buona impressione si fissa un secondo colloquio non pensando affatto di essere poi richiamato riparto giovedì notte venerdì mattina sul tardissimo mi contatta la stessa azienda che mi dice “Lunedì ci vediamo per il 2o colloquio” ultimo sabato al Living con gli altri domenica mattina parto arrivo qua intorno le 14 la mattina dopo colloquio alle 11 anche qua racconto una marea di cagate per coerenza al primo colloquio che era andato bene ci salutiamo con un “In settimana faremo sapere qualcosa” io in vena totalmente ottimistica mi dico “da qua non caverò un cazzo di niente di buono” martedì mattina mi chiamano per dirmi “Il colloquio ha avuto esito positivo” nei successivi due giorni ci sono stati dei corsi intensi di formazione con altri nuovi arrivati venerdì stesso ho iniziatoeporcaputtanaancoranonmirendocontocheperunavoltatuttotutto

TUTTOéandato

comevolevo

IO.

Perdonate il casino ma é il tutto é volutamente scritto così,in questo modo pensavo di rendere come le cose si siano svolte,cioè in fretta e in rapida successione.Poi,un aneddoto che rientrerebbe benissimo come servizio trash in Voyager o Mistero.

Nella notte tra lunedì e martedì (quindi prima della chiamata.Notare la suspance atroce) sogno di essere a Roma,ero su un autobus,andavo direttamente nello stesso pub in cui ero stato a novembre,prima di entrare mi chiama Vanni che mi chiede come andasse la mia vita romana e perchè andassi sempre e solo in quel pub.Non ho avuto modo di rispondere causa troppo infoiamento al pensiero di essere là.Successivamente poi la mattina mi alzo,doccia,accendo la radio e parte di botto Learn to fly (una delle mie preferite ndr.) dei miei Foo Fighters,poi decido di tosare un po’ la barba e parte No you girls (anche questa tra le mie preferite ndr.) dei miei Franz Ferdinand,io mi dico “Uè,eccheccazz” e  poco dopo chiamata per il primo colloquio.

Spontaneamente era spuntata un’espressione sulla faccia alla OMFG.

E questo è quanto.Per ora la mia vita qua procede benissimo,non é facile,é dura,tutta la settimana l’ho passata praticamente sempre in giro (unici giorni di riposo sabato ma soprattutto ieri,il mio ideale di giornata in pratica) spostandomi con i mezzi e per fortuna sono riuscito da subito ad ambientarmi,la sera a na certa ora praticamente rientro che sono stanco morto ma tuttavia non mi pesa,anzi mi piace.Mi é sembrato come se questo posto fosse praticamente mio già da subito,di giù chiaramenDe a parte famiglia e amici stretti non mi manca praticamente niente.Non vedo più il corso e le solite tristissime e orride facce locali,già questo basta e avanza a farmi sentire felice.Poi perderò amabilmente il carnevale,cioè,CHAMPAGNE.

Poi da quando sto qua su una media 1 su 2 autobus becco il tizio che parla da solo.Ma non si può.Uno l’ho beccato tre giorni fa,che prima si dice “Aaaah ma devo andare a teaaaaatro sìsìsì” ,poi gira di botto la testa verso destra e spunta una 2a identità che risponde “Nooo ma che cazzo dici ahò,ma che teatro niente teatro te sei solo ignorante” poi scatta di nuovo la testa,stavolta verso l’alto e spunta una 3a identità che giustamente essendo le 14.30 dice “Ma checcefrega del teatro,io c’ho fame e vojo magnà!” e poi di volta in volta discutevano tutti e tre su argomenti vari ed eventuali.Sti soggetti sempre io li vado a beccare.

Non ho idea di quanto possa durare tutto questo,può essere qualsiasi cosa,tuttavia speriamo davvero che tutto ciò duri il più a lungo possibile.

Detto questo vi saluto.

Olé.

Cataldo! (cit.)

Un saluto ai miei affezionati lettori.

Questo sarà un post interamente dedicato alla vacanza berlinese,5 giorni di freddo,freddo,freddo,freddo,freddo,teteski maleducati,freddo,neve,ghiaccio,freddo freddo freddo frrrreeeeeddddddddo.

Day one ( Mer.29/12) : innanzitutto c’é da dire che ho rischiato seriamente di non partire poichè il giorno 27/12 un virus intestinale tra i più atroci di sempre mi ha letteralmente ammazzato,tipo non mi reggevo in piedi.Botte di medicinali e il 29 ore 9 si parte,destinazione Bari Palese.Aereo alle 12,primo scalo a Monaco e saranno state le 15 credo arriviamo a Berlino,dove veniamo accolti da un freddo micidiale,- 7 gradi,metri di neve e subito arriva la constatazione: ABBIAMO SBAGLIATO VACANZA. Spendiamo i primi 30 euro malissimo per prendere un abbonamento per i mezzi pubblici inutile visto che in 5 giorni NESSUNO si é degnato di controllare il biglietto,arrancando arrancando riusciamo ad arrivare in albergo,che era lontano km dal centro.Ci abbiamo messo tipo 4 ore dico 4 ore 4 QUATTRO per arrivarci.Dopo esserci sistemati decidiamo di passare la sera in un tipico locale tetesk,dove partono le prime birre ma parte anche la prima delle tante discussioni che ci sarebbero state tra noi.Decidiamo di passare la serata altrove ma non c’é un cazzo,ci spariamo un kebab  da 5843757486845848 kg a testa,passiamo letteralmente ore prima a capire come cazzo funzionasse il sistema delle metro e poi ad aspettare un taxi che ci scarrozzasse in albergo,in quanto sti stronzi ci rifiutavano appena sentivano che eravamo italiani.Siete dei cani.

Day two ( Gio. 30/12) :  Sarà stato il kebab della sera prima,le birre,o semplicemente la mia classica sfiga,non lo so,ma fatto sta che torna a farsi sentire prepotentemente il virus intestinale,é stata la giornata più atroce di sempre.A questo aggiungiamo il fatto che é stato anche il giorno più freddo della vacanza (a mezzogiorno era già -13 gradi -13 dico TREDICI) e quindi giustamente decidiamo di andare allo ZOO,che é praticamente TUTTO all’aperto quindi prendiamo un freddo della madonna unicamente per vedere qualche animale.Mortacci,mai più,io ero tipo in stato di trance/delirans.Finalmente molliamo lo zoo e ci spariamo caffè al caramello+ciambellazza da Dunkin Donuts,dove praticamente fanno le ciambelle che si spara Homer (io ero in estasi ndr.) . In serata andiamo al The Pub,nome di una catena di pub a quanto pare famosa nel nord europa.Praticamente per ogni tavolo c’era un computerino dove ordinavi tu le tue cose,e c’erano 4 cosi,avete presente quei cosi dei bar da dove si prende la birra alla spina no? beh quelli,e ti potevi fare litrozzi sani di birra in allegro self-service,bellissimo.Io purtroppo e tra mille bestemmie mi sono limitato,solo acqua per me.Tristezza (rendiamoci conto di quanto sò ladri,una bottiglia QUATTRO EURAZZI E SESSANTA!) resa ancora più triste perchè gli altri avevano ordinato 5734656345638753657346547564756 tonnellate di roba fritta e per me una miserrima INSALATINA.Partono una decina di litri di birra,decidiamo di andarcene senza pagare,si cambia idea e ci rendiamo conto di aver fatto na cazzata perchè al momento del pagamento il titolare del locale si era fregato il resto (1o sacchi),adducendo pessime scuse poco credibili (nein ma or non pozz dar rest,passat doman i offr birr ja) e notiamo che lo stronzo aveva fatto lo stesso con TUTTI i gruppi di italiani presenti.Che la morte ti colga a breve.Rientrando troviamo una vecchiazza ubriaca marcia che non si sa per quale motivo aveva in mano una busta di mandarini,il termometro arriva a -18 MENO DICIOTTO,perdiamo ulteriori ore per capire come tornare a casa e vaffanculo.

Day three ( Ven.31/12) : Sarà stata l’acqua e l’insalatina della sera prima,non lo so,ma finalmente mi sento atrocemente bene.Prendo anche come segno positivo il fatto che faceva addirittura caldo (2 gradi) e la neve si scioglieva.Fede e RobertoCalzamagliAcci decidono di svegliarsi presto per andare a vedere la porta di Brandeburgo, noi 3 (io Ivanino Vanni) causa stanchezza boicottiamo,restiamo a dormire,io mi faccio una docciazza atroce da un’ora e mezza a scialare proprio,alle 12.30 andiamo a pranzo in una specie di trattoria tetesk,ci spariamo un non so cosa di pollo arrosto con salsa ubergrassa e gnocco di patate da 7kg e 80,facciamo una mezza spesa dove compriamo unicamente cagate e Ivano fa scorte di un salame totalmente immangiabile alla cipolla che é stato allegramente buttato dal balcone.Nel pomeriggio si dorme ancora e passiamo la serata in una birreria artigianale in centro,per la cronaca al Sony Center,na specie di centro commerciale.In sta mega birreria da 4 piani veniamo ghettizzati all’ultimo piano dove eravamo tutti stranieri,i camerieri ci trattano male,TUTTI,ci spariamo 4 sani salsicciotti arrosto e io e RobertoAndroidNacci in più ci facciamo na palla di pan di spagna ricoperta di vaniglia fusa calda e na salsa ai frutti.Dopodichè maciniamo letteralmente km per arrivare in piazza alla porta di Brandeburgo,incontriamo na coppia di baresi locali,ci mettiamo a fare chiacchiere,nessun countdown e senza che nessuno se ne renda conto fuochi d’artificio ed é già mezzanotte,sul palco spunta un grosso che canta VINCEROOO’ VIIIINCEEEEERROOOOO’ e dopodichè la cosa più bella di sempre.Sul palco vestito come Neo di Matrix spunta l’eroe nazionale tetesk,ossia DAVID HASSELHOF OSSIA MITCH DI BAYWATCH,che con non so quante iniezioni di botox e in un pessimo playback canta na cagata tra il delirio generale,poi spunta na pessima copia di Kesha in versione tetesk e qui decidiamo di andarcene.Non sapevamo più che fare,quindi taxi e tutti in albergo.

Day Four ( Sab.01/01) : Notiamo un bel pub nella nostra zona,parte una birrozza e ci buttiamo sul buffet (praticamente con 16 eurazzi potevi prendere TUTTO quello che c’era da mangiare,QUANTO volevi) dove io spazzolo qualsiasi cosa.Tutti con 385737576374576374 tonnellate addosso e con le fattezze dell’omino Michelin decidiamo di andarcene nel pomeriggio a trovare l’Hard Rock,ovviamente sbagliamo strada e mezzi pubblici,per strada troviamo due tizie tipiche milanesi (cioè vestite bene e snob) che ci scarrozzano all’HC,ci raccontano che avevano l’albergo nella strada dove si trovava appunto l’HC e i negozi con le marche più famose (per dire Lacoste,Swarovski,ecc),noi per non essere sminuiti prima spariamo un “Vabbè,ma noi ci siamo mossi tardi” e poi uno splendido “Vabbè,ma noi alloggiamo in uno yacht club!” ,cosa che effettivamente era vera,peccato che il fiume dove stavamo era na lastra di ghiaccio e gli yacht chiaramente tutti fermi.Successivamente ci buttiamo allo Starbucks,prima volta per me.Mi sparo il caffettazzo con 5847574757757348458 calorie caramello e panna e ricordando i fasti di Mr.Male della vacanza a Corfù rubo allegramente il tazzone di Starbucks,che é na figata atroce.In serata poi decidiamo di andare in qualche discopub,proviamo ad entrare in un paio ma veniamo rifiutati in entrambi i casi in quanto italiani.Cani maledetti.

Day 5 ( Dom. 02/01) : Ultimo giorno,decidiamo di dedicarlo allo shopping. Essendo stata la vacanza dell’errore,sbagliamo anche il giorno poichè nessuno aveva pensato che FORSE essendo domenica i negozi fossero chiusi,quindi restiamo tutti allegramente fregati.Decidiamo tuttavia di sfogare la delusione con il cibo,ecco il mio menù della giornata:

-due panini al salame+emmenthal portati a sacco in collaborazione con Roberto SalaMacci

-un McChicken Cordon Bleu menù maxi al Mc,che é stata la cosa più sana e light mangiata in tutta la vacanza

-spiedino di uva ricoperto di cioccolata bianca

-megasfilatino ricperto di cioccolata bianca e ripieno alla nutella da Dunkin Donuts

In serata volevo prendere altro ma non ne potevo più.Tuttavia nel pomeriggio troviamo qualche negozietto,dove si compra qualcosa e si taccheggia altrettanto (io e V per Vanni). Decidiamo di farci l’ultima birrozza nel pub nel nostro quartiere,gli altri si fanno un kebab e tutti a dormire in quanto:

Last Day ( Lun. 03/01) : alle 3.45 ci svegliamo,alle 4.30 ci passava a prendere il taxi che ci avrebbe scarrozzato poi all’aereoporto causa volo alle 7.20. Ennesima colazione ubercalorica da Starbucks,e via verso casa.Consiglio a tutti di scegliere Lufthansa,in quanto durante il volo si mangia e si beve amabilmente GRATIS.Sul primo volo (Berlin-Munchen) mi tocca avere come compagno di viaggio un grosso che non ha fatto altro che dormire,impedendomi quasi totalmente di ammirare lo spettacolo fuori dal finestrino,cioè stava albeggiando,serie di colori dal rosso arancione rosa bianco azzurrino celeste blu,tutto intorno nuvole che avevano le stesse tonalità e io mi chiedevo perchè tutti non si rendessero conto di quello che c’era fuori e soprattutto perchè IO sono perennemente sfigato tanto da beccarmi SOLO posti lontano dal finestrino.Facciamo scalo a Monaco,partenza ritardata di 10 minuti causa rottura dello scarico d’acqua del cesso mortacci,io finalmente mi becco posto+finestrino condito dalla lettura del mio Bukowski.Sorvoliamo Bari e poco prima di atterrare in 5 minuti becchiamo na cosa tipo 4737563754636563754millemila turbolenze,io convintissimo di finire sull’isola di Lost.

Tuttavia a quanto pare non é successo,purtroppo sono qua.Questa é stata la 5 ciorni tetesk,due parole finali per riassumere il tutto:

MAI PIU’ .

Alla prossima.

Un saluto a tutti.

Ormai é abitudine,non so perchè ma il lunedì mi sento sempre particolarmente ispirato.Mah.

Due misere parole sui telefilm.E’ finito Dexter ,enorme passo indietro rispetto alla scorsa stagione. Francamente a me della storia d’ammmmore tra Dex e quella tizia non me ne poteva fregar di meno.Poi nell’ultima puntata l’uccisione del cattivone di turno sbrigata in 5 minuti come se niente fosse,e viene data TUTTA l’attenzione all addio tra mr.Morgan e sta tizia,che se voleva essere strazzamutande,beh,devo dire che il risultato è stato allegramente misero.Delusione.Invece non lo é stato per niente Misfits ,spettacolare serie british.Finalmente é stato dato il giusto spazio al mio preferito Simon,se si levasse dalle palle l inutile Curtis saremmo tutti più felici ma vabbè,non si può avere tutto dalla vita.Alisha sempre,sempre,sempre,seeeempre più gnocca,e io non so se riuscirò ad aspettare un anno.

Resoconto di fine anno.Dai.

No. No no,vi risparmio ste cagatine da bimbominkia.Non ve ne frega un cazzo,e io non ho manco il minimo interesse e/o voglia di farlo.Posso dire solo che aspetto con ansia il 2012,apocalisse atroce,tutti a casa e magari ci sarà il faccia a faccia con il boss che in teoria é nell’alto dei cieli.Non vedo l’ora.Più che altro perchè mi aspetto di trovare:

-o il piccolo e inutilissimo Yoda di Star Wars che zompettando urla “aaaah ve l’ho messa nel culo a tutti,aaaaah” e balla il limbo con Chewbecca

-oppure mi aspetto di trovare il paradiso vichingo,ossia tavolate infinite di cibarie e birra contornate da sane donnone di sangue nordico.Io vanterò illustri discendenze vichinge,nonostante il mio risicatissimo metro e settantaquattro,il mio capello castano,il mio occhio marrò e berremo tutti insieme felicemente.

Al massimo di sto 2010 posso dire solo questo,cioè che per me il cd più bello é stato quello dei Two Door Cinema Club,dal titolo Tourist History.Amabile indie,una canzone brutta non esiste.Mentre ha vinto in volata proprio all’ultimo (é sempre stata in pole Danielona di Uomini e Donne con la storia della cocaina.Hai infranto il mio cuore però.) il titolo di PERSONAGGIO DELL’ANNO la mia icona indie rock Wilma De Angelis,che con il suo RARRA GAGGA e la sua amabilissima versione di Bad Romance di Lady Gaga mi ha letteralmente stregato.Grazie Wilma.

Ma veniamo alla vicende locali. Che dire. Per fortuna pure sto Natale é passato.Io non ne sono uscito indenne,credo di aver messo su almeno 573t556365637658937583 tonnellate di grasso,ma tutto nei punti giusti (illudiamoci.) e STI CAZZEN,dopo le feste si pensa.

La sera della vigilia dopo il classico cenone suicidal tra parenti,dopo le mezzanotte c’é stato il classico incontro tra noi,e via di prosecco.Il giorno di natale ovviamente si è continuato a mangiare,mangiare,mangiare,e conseguente scazzosissima serata al Living (sto cercando di ricordare cosa abbiamo bevuto,ma ora non mi viene,vabbè). Mentre (dopo aver passato la giornata a mangiare,in totale coerenza con i precedenti due giorni) ieri sera alle 19.15 io e Ivano su Facebook ci rendiamo conto che lo scazzo dilaga,la depressione a casa era atroce,per cui decidiamo di vederci per le 20 sul sempre più triste corso. Parte un primo (pessimo,tra l’altro) Americano al Giglionero. Dopodichè ne partono altri tre atroci di fila al Bar Roma,io mangio dei peperoncini sott’olio,divento incredibilmente e atrocemente rosso,tant’é che alcuni credevano fossi abbronzato e tornato da chissà quale località turistica.Dopodichè la mia abbronzatura purtroppo svanisce,ci rechiamo al Living dove ne partono credo altri due/tre conditi da un sanissimo mix fritto,io ieri sera ero bello bello bello,ma tipo a livelli invidiabili,e giustamente non sentivo più il freddo atroce.Rientro a casa verso l’una,e siccome io sono sì badass,ma in fondo tanto tenerone,decido di farmi da pppprafo pampino latte caldo+miele.Non si sa il motivo,ma vabbè.

Questo é quanto. Molto probabilmente la settimana prossima aggiornerò di nuovo,in quanto (sempre se non salta tutto,nel caso io inizio già a ventilare una strage alla Lufthansa) si volerà a BERLINO,presenti io,Ivano,Fede,Roberto TeteskNacci e il pluricompianto dal popolo di fb Vanni. Io già qua sto crepando di freddo,per il 31/12 sono previsti na cosa tipo MENO VENTI GRADI SIGNORI,MENO VENTI e io so già che

-o morirò

-oppure per combattere il freddo andrò giù di birra tetesk a fiumi.

Chissà quale sceglierò tra i due.

Adios.

Un saluto ai miei affezionati lettori.

E’ lunedì,sono ignote le cause ma mi sento particolarmente ispirato.Voilà.

Ovviamente la notizia del giorno é il casino creato dai più di 250.000 file sputtanati da Wikileaks,in cui a quanto pare il caro Silvio B. viene definito come “incapace”, “portavoce europeo di Putin” e criticato le sue “feste selvagge”.Chiaramente non ho letto proprio tutti i file,la maggior parte dei siti italiani riporta sta cosa,ma alla fine non mi sembra niente di nuovo.Tutto sto casino per cose note e stranote,vabbè.

Per il resto,sto amando alla follia Misfits.E’ di una genialità allucinante,atrocemente stupendo,personaggi mai banali,la storia é fantastica…e noi invece che produciamo cose alla Don Matteo,I Cesaroni,vabbè.Anzi però no dai,per fortuna una cosa riusciamo a farla bene: Romanzo Criminale,unica serie italiana degna di essere chiamata tale,Il Freddo santo subito.Per quanto riguarda le uscite musicali,sto amando alla follia ultimamente i Kings Of Leon e l ultimo cd degli Heaven Shall Burn,una figata atroce a cui ormai siamo tutti abituati.Amabile metalcore pesante,tipo al primo ascolto sembra di beccarsi na raffica di sediate sul naso,stupisce particolarmente Combat,dove inaspettatamente spunta un TUNZ TUNZ alla industrial;tuttavia il risultato é decisamente gradevole.

Ma veniamo alle tanto amate vicende locali.

Sabato scorso decidiamo di vederci alle 18 (non uscivo a quest’ora tipo dalle elementari) per andare a Martina Franca a vedere la partita del caro Fedone.Ovviamente per non smentirci in realtà ci vediamo un’ora dopo e verso le 19.45 arriviamo a Martina,presenti io Ivano e Roberto TelefoNacci.Nessuno di noi aveva la più pallida idea di dove fosse il palazzetto,e invece di chiedere tranquillamente informazioni a qualcuno Roberto CipensoIoNacci dice “Oh,ho il telefono nuovo con il satellitare,mò lo trovo io!”. Passano ore senza capire effettivamente cosa fare,il telefono segna la mappa di TUTTO il creato tranne quella di Martina,e quando finalmente si decide di buttare il cellulare dal finestrino e di chiedere info a qualcuno arriva la chiamata di Federico che esclama “Oh dove state?? Io ho finito.” ,lo incontriamo in centro a Martina e la serata sfigata per il povero Roberto StopCallingStopCallingIDontWannaThinkAnymoreNacci continua: si era collegato su internet 5 sottolineo CINQUE minuti,credito non delle grandi occasioni (che sarebbe la ricarica da 10 sacchi,ndr.) ma di quelle atroci proprio (15 $,ndr.) allegramente finita.Parte un sano cazziatone a quelli della Tim,che per tutta risposta dicono “Oh noi mò non possiamo fare niente,domani si pensa e richiamaci”,e altri sacrosanti insulti.Una lista di bestemmie che poi sarebbe continuata in quanto decidiamo di farci na pizza presso il locale

POMODORO E BASILICO,o

PANE E POMODORO,o

PANE POMODORO BASILICO E QUALCOSA,o

PANEMMERDA

mò non ricordo il nome,ma un posto oggettivamente pessimo.Noi avevamo prenotato da ore, e sti tizi giustamente ci riservano il tavolo che era praticamente A FIANCO ALLA PORTA DEL LOCALE,cioè tipo che ogni volta che qualcuno entarava/usciva arrivavano certe folate di vento atrocemente polari degne del Polo Nord+Polo Sud+reazione di gelo dopo una battuta pessima.In un primo momento Roberto NoStressNacci si contiene,visto che era in atto una festa di compleanno con dei nani maledetti di merda (bambini,ndr.) che aprivano sempre la porta,ma dopo 5 minuti intravedo la furia omicida negli occhi di Roberto SawL’enigmistaNacci,che come se fosse a casa sua urla : LA POOOORTAAAAA! ,provocando lo sgomento di tutti.Poi siccome le sfighe non giungono mai da sole,arrivano le pizze dopo circa 6734756375637457387 anni,io ero invecchiato più del solito e al povero Ivano rifilano una pizza che lui NON aveva ordinato,per cui passano altri 57465634 anni.Almeno la pizza non faceva cagare.Ritorniamo in patria,dove tanto per cambiare finiamo al Living Room,dopodichè arriva la parte più bella della serata,cioè saluti e baci tutti a casa a letto.L ultimo weekend invece é stato indubbiamente tra i più gloriosi di sempre,in quanto io non ho speso praticamente UN EURO,in quanto:

-per una questione di coerenza andiamo tanto per cambiare al Living,e il caro Fedone offre causa suo compleanno in settimana

-a fine serata FINALMENTE,GIOIA NELL’ALTO DEI CIELI,BOICOTTIAMO IL BLEUBELLE che sarebbe già una delle notizie dell’anno,andiamo a far colazione al Pace a Noci e offre il tutto il caro Ivano,che nel frattempo é divenuto un multimilionairo.

Stasera invece si va ancora a casa del buon e già citato Ivano,ufficialmente per vedere Real Madrid-Barça,in realtà non si farà altro che mangiare e dire cazzate.Mi ricorda tanto il periodo dal 2004 al 2006,quando si andava a casa sua per maratone di wrestling in tv,in realtà NESSUNO guardava la tv e non si faceva altro che mangiare e dire cazzate appunto.Questa é un’altra questione di coerenza,non siamo cambiati di una virgola.

Vabbè può bastare,ho aggiornato dopo credo un paio di settimane.Contenti?No?Sti cazzi?

Olè.